Blog Aziendale: 5 buoni motivi per averlo

13 giugno 2013

Blog aziendale per la comunicazione 2.0: le ragioni più valide per non sottovalutare lo strumento che darà visibilità alla tua azienda.

Blog Aziendale: perchéBlog aziendale sì, ma… perché? vuoi forse aumentare la tua visibilità su Internet? avvicinarti ai tuoi clienti? magari creare un luogo di scambio per i tuoi dipendenti? disporre di uno strumento di comunicazione diretto e rapido?

Ecco: grazie ad un blog aziendale, centrale in qualsiasi buona strategia d’inbound e di content marketing (e oltretutto poco costoso), riuscirai a differenziarti creando una relazione privilegiata con i tuoi interlocutori.

Quindi, ecco cinque buone motivi per lasciarti tentare.

1. Attirare nuovi clienti: selezionati e qualificati

  • Il web offre spazio illimitato per la libera espressione: approfittane. Sentiti liberi di comunicare i tuoi servizi, i tuoi valori, il senso del tuo business. Pubblicando regolarmente contenuti ricchi e interessanti aumenterai la tua presenza in rete, sempre coerente con la tua identità aziendale.
  • Ottimizzati per il Web, questi contenuti potranno rinforzare le “parole chiave” significative per il tuo business e posizionare il tuo marchio più facilmente nella prima pagina dei risultati di ricerca di Google. Perché l’obiettivo é: essere trovati dai potenziali clienti e generare traffico.
  • Ti rivolgerai così al tuo target di riferimento e lo condurrai a te: fornendo nurturing grazie ai tuoi contenuti, il cliente sarà tuo al momento opportuno.

2. Comunicare direttamente con tuo pubblico

  • Il modello tradizionale di vendita è evoluto: oggi, prima di acquistare, il potenziale cliente cerca informazioni (da solo: e sul web). Tu devi esserci: sia che cerchi su Google, sia che chieda consigli ad una community.
  • Abolisci le barriere: che sia in fase di “sensibilizzazione”, di “investigazione” o di “validazione” di una soluzione, avrai solo vantaggi nel comunicare con il tuo target. Essere in contatto diretto con i clienti e proattivo nel risolvere i loro problemi oggi è essenziale.

3. Affermare la tua esperienza grazie al blog aziendale

  • Un blog aziendale rispecchia le tue idee e il modo in cui gestisci le vostre tue di competenza e il tuo mercato. Anche se non sei il solo (a possedere certe competenze e ad essere in quel mercato), difendi e valorizza il tuo modo di fare business.
  • Notizie del settore, attività di analisi delle tendenze, condivisione di contenuti rilevanti, valutazioni: la tua azienda offre abbondante materiale per scrivere articoli, a prova della portata della tua esperienza.

4. Coinvolgere il target

  • Il blog aziendale permette l’interattività di una comunicazione meno formale e in tempo quasi reale (commenti, risposte alle domande – live chat, moduli di contatto, ecc.) e, con il supporto di statistiche di navigazione (le pagine più visitate, le parole chiave più ricercate, i contenuti più condivisi), perfezionerai la conoscenza dei tuoi clienti e potenziali tali, e offrirai soluzioni sempre più mirate per soddisfare le loro aspettative.
  • Ascoltati, si sentiranno sempre più coinvolti e vorranno “impegnarsi con te”. La tua comunità crescerà e, questo, farà la differenza rispetto alla concorrenza.

5. Blog aziendale: alimentare tutti i tuoi canali di comunicazione

  • Il blog alimenta il tuo sito, ovvio: dove può essere una sezione separata o può integrarsi con tutti gli altri contenuti.
  • Newsletter e campagne di e-mail marketing: il blog aziendale permette di avviare una comunicazione regolare con il tuo target alimentando il contenuto di una newsletter. Le attività di email marketing contribuiscono a promuovere blog e/o sito web, e la newsletter recluta nuovi abbonati.
  • Social Network: senza contenuti propri è molto difficile fare del community management. E’ importante il mix tra contenuti esterni e propri all’azienda: il blog è un ottimo contenitore per centralizzarli e viralizzarli.
  • Communities esterne: i contenuti creati per il blog saranno inclusi in altri siti o blog specializzati (guestblogging) e, perchè no, anche riconfezionati per essere proposti su media più tradizionali.

E, con questo, speriamo di averti convinto: pronto per un blog aziendale?

 

Commenti

  1. Verissimo, oggi la comunicazione d’impresa non può prescindere dalla fidelizzazione e stretta interazione di tutti gli attori del business, soprattutto di quelli che ancora non sai che lo diventeranno.
    Grazie per la segnalazione.
    Claudio Dallari.

  2. Interessante. Bella la veste grafica del tuo blog. È fatto con wordpress? Posso sapere anche quanto ti costa?

Commenta! :)

*

↑ Top of Page